Liceo delle Scienze Umane

Print Friendly, PDF & Email

LICEO DELLE SCIENZE UMANE SEDE DI SAN GINESIO

Costituisce una delle novità più rilevanti della Riforma e rappresenta I’evoluzione dell’ex Istituto Magistrale e dell’attuale Socio-psico-pedagogico. La sua proiezione più naturale è quindi I’insegnamento nelle scuole dell’infanzia e in quelle elementari, attraverso il conseguimento della laurea in Scienze della formazione primaria. D’altra parte la marcata presenza di discipline socio-umanistiche indirizza anche verso una laurea in psicologia, in sociologia o scienze infermieristiche, restando naturalmente aperta la possibilità di frequenza di qualunque facoltà universitaria. Notevoli inoltre le opportunità occupazionali come professionista e operatore sociale presso comunità di sostegno e recupero, cooperative sociali, Enti e organismi di assistenza, ecc. Quindi un indirizzo di studio che, oltre a fornire una organica e solida formazione liceale, approfondisce la conoscenza di fenomeni collegati alla costruzione dell’identità personale e delle relazioni umane e sociali.

Novità importante Liceo delle Scienze Umane

Studio della Teoria e tecnica della Comunicazione durante le ore di Italiano nel biennio e di Scienze Umane nel triennio in collaborazione con esperti esterni dell’Università di Macerata

 

 

OFFERTA FORMATIVA

Lettore madrelingua inglese

Certificazioni linguistiche internazionali

Teatro in lingua straniera

Corsi opzionali di lingue straniere (spagnolo, tedesco, cinese)

Settimana bianca

Corsi di nuoto

Corso e certificazione IC3

Stage linguistici

Festival dello studente

 

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno:

  • aver acquisito le conoscenze dei principali campi di indagine delle scienze umane mediante gli apporti specifici e interdisciplinari della cultura pedagogica, psicologica e socio-antropologica;

  • aver raggiunto, attraverso la lettura e lo studio diretto di opere e di autori significativi del passato e contemporanei, la conoscenza delle principali tipologie educative, relazionali e sociali proprie della cultura occidentale e il ruolo da esse svolto nella costruzione della civiltà europea;

  • saper identificare i modelli teorici e politici di convivenza, le loro ragioni storiche, filosofiche e sociali, e i rapporti che ne scaturiscono sul piano etico-civile e pedagogico-educativo;

  • saper confrontare teorie e strumenti necessari per comprendere la varietà della realtà sociale, con particolare attenzione ai fenomeni educativi e ai processi formativi, ai luoghi e alle pratiche dell’educazione formale e non formale, ai servizi alla persona, al mondo del lavoro, ai fenomeni interculturali;

  • possedere gli strumenti necessari per utilizzare, in maniera consapevole e critica, le principali metodologie relazionali e comunicative, comprese quelle relative alla media education.